Carta dei Valori

CARTA DEI VALORI E DEI PRINCIPI DELLA MOBILITA SOSTENIBILE


Dichiarazione dei firmatari
La presente Carta definisce i valori e i principi, gli obiettivi e gli impegni da attuare al fine di promuovere e garantire, a tutti i livelli di responsabilità politica, una mobilità ottimale, sicura, affidabile e sostenibile.
La Carta esprime la volontà comune dei firmatari di rispettare le disposizioni e le raccomandazioni in essa previste e di promuovere insieme e in concertazione un’azione determinante, pianificata e sostenibile in materia di mobilità.
Sostenere una mobilità migliore è innanzitutto votarsi a servizi d’interesse pubblico ma è nel contempo coordinare tutti gli elementi che la influenzano direttamente o indirettamente.

Il riferimento al processo d’integrazione europea in questa dinamica di miglioramento costituisce una linea guida essenziale.
Tramite questa Carta, i firmatari si impegnano in particolare a sostenere e favorire, in partenariato, la mobilità regionale e locale.
Il principio del partenariato prevede :

  • il rispetto delle decisioni di ciascuno, sempre che non vadano contro gli obiettivi comuni;
  • di porsi al di sopra delle passioni politiche di parte, senza pertanto rinunciare al dibattito politico, mettendo l’interesse generale dei cittadini in primo piano;
  • di prendere tutte le disposizioni necessarie per assicurare la concertazione permanente;
  • di lavorare al riconoscimento e all’incoraggiamento di chi si occupa della mobilità;
  • di procedere annualmente alla valutazione della Carta, strumento evolutivo che necessità di essere alimentato e aggiornato dal contributo delle parti.

Adottare dei veri valori
In particolare i firmatari affermano con determinazione di voler operare in relazione a otto valori forti che contraddistingueranno ogni loro azione :

  • Attenzione al cittadino : l’associazione ispira la propria attività all’attenzione all’esigenza di promuovere e garantire accesso, fruibilità e spazio per la mobilità integrata dei cittadini.
  • Innovazione : pianificare l’innovazione dei servizi offerti attraverso lo sviluppo professionale, organizzativo, tecnologico e metodologico.
  • Consapevolezza : le decisioni e le raccomandazioni dell’ associazione si basano sull’obiettività delle informazione e della loro analisi.
  • Apertura : al di là dei singoli soggetti emerge una cultura a 360 gradi sui diversi orientamenti politici, livelli istituzionali, realtà territoriali per un confronto positivo delle esperienze che rispetti la sussidarietà.
  • Partecipazione : rispondere alle richieste degli altri membri in tempo utile all’interesse del progetto; cercare e ottenere una collaborazione efficace quando si presentino dei problemi che non possano essere risolti da un solo associato.
  • Attenzione all’ambiente, alla salute e alla sicurezza : promuovere la mobilità sostenibile nel rispetto del territorio e dei suoi abitanti.
  • Efficienza e qualità : gestione ottimale delle risorse e del loro utilizzo nei diversi settori della mobilità.
  • Responsabilità : il sistema associativo assume come valore la responsabilità rispetto ai propri membri e al mondo esterno (politico, istituzionale, governativo e delle organizzazioni portatrici di interessi specifici, tra cui le organizzazioni dei lavoratori).

Questi valori creano la cultura associativa.
Ogni membro si impegna a giocare un ruolo attivo e a sviluppare la propria forza propositiva, a mettere in opera la propria capacità manageriale e d’innovazione al fine di promuovere e far crescere il valore aggiunto dell’associazione.

Esercitare la responsabilità politica
La prima responsabilità politica di tutti gli associati è di garantire l’accessibilità e la qualità delle reti e dei servizi, il rispetto dell’ambiente, la sicurezza delle persone e del viaggio (security and safety) e il confort di tutti gli utenti, la libertà di scelta dei modi di trasporto, un’informazione completa, diretta e aggiornata.

La responsabilità politica è rivolta a tener conto delle diverse categorie di utenti vulnerabili : bambini, persone con difficoltà motorie, persone anziane, pedoni, ciclisti… così come della migliore organizzazione e qualificazione professionale delle diverse categorie di lavoratori del settore.

Perseguire una triplice finalità
La Carta coniuga tre obiettivi :

  • Organizzare il dialogo e la concertazione permanente tra i firmatari della Carta
  • Costituire un valido strumento di orientamento dell’azione politica a tutti i livelli amministrativi
  • Favorire le migliori condizioni per il trasporto delle persone e delle merci.

Mettere in pratica la concertazione
Le pratiche della concertazione, del confronto di idee e della collaborazione si basano sul rispetto dell’altro nelle sue differenze.
La concertazione riuscita è quella che scaturisce da un dialogo tra le parti in cui ciascuno si rende disponibilie ad adattare le proprie scelte al fine di ottenere il bene comune.
Ciò implica un atteggiamento volto all’ascolto, alla consultazione, una circolazione trasparente dell’informazione di qualità, la valorizzazione della ricerca e dei confronti internazionali.

Roma, li 30 gennaio 2004

La presente carta è già stata adottata dal Comitato Promotore di FederMobilità

© 2019 Associazione federMobilità - via Giolitti 46 Roma - C.F. 07866471001