Si fa presto a dire “gare”. L'editoriale di Antonio Riva di ferPress

Si fa presto a affermare che solo un regime di gare nel trasporto pubblico locale consentirebbe un miglioramento CONSISTENTE dei servizi e la nascita di una pluralità di soggetti industriali in grado di competere e di vincere”.

Su questo giornale il tema gare e affidamenti diretti è stato dibattuto decine di volte. Le grandi associazioni di categoria, Agens, Asstra ed Anav, ne discutono da quando, ormai son passati anni, in applicazione di normative comuni in tutta Europa, anche i servizi pubblici di trasporto locale si sarebbero dovuti mettere a gara “tranne nei casi in cui…”. Ed i casi in cui il servizio viene dato in affidamento diretto ad un’azienda controllata dall’amministrazione affidataria che risponda a criteri di efficienza eccetera eccetera sono diventati la regola, anche quando non brillano di efficienza. Ma non solo.

Registrati per leggere il seguito...