Posizione di federMobilità: “Il TPL merita di entrare da subito nel Recovery Plan”

 

Con la decisione del Consiglio Europeo del 21 luglio 2020 ha preso il via l’eccezionale iniziativa, chiamata
anche Next Generation Europe, volta a supportare le economie dei Paesi europei, in particolare di quelli
come l’Italia maggiormente colpiti dalle conseguenze della pandemia da COVID 19.
In questo momento il Governo italiano sta delineando le linee degli interventi di primario interesse, rivolti
alla rinascita economica e sociale, tra cui non possono mancare quelli dell’ammodernamento strutturale e
organizzativo dei servizi pubblici. Un ammodernamento che sia legato alla transizione ecologica, alla
transizione digitale e alla coesione sociale e pertanto riteniamo che, nell’arco di tre anni, questi interventi
vengano adeguatamente accompagnati con risorse economiche di almeno un miliardo di euro.
Ci sembra naturale che il Trasporto Pubblico Locale risulti un terreno particolarmente adatto per interventi
immediati lungo queste linee, considerato anche che alcune decisioni per interventi d’emergenza sono già
state assunte.

Registrati per leggere il seguito...