Si segnala una recente sentenza del Consiglo di Stato in merito alla natura ordinaria e non eccezionale dell'affidamento in house nella quale si sottolinea fra l'altro il contenuto del quinto Considerando della direttiva 2014/24/UE, dove si precisa che "nessuna disposizione della presente direttiva obbliga gli Stati membri ad affidare a terzi o a esternalizzare la prestazione di servizi che desiderano prestare essi stessi o organizzare con strumenti diversi dagli appalti pubblici ai sensi della presente direttiva".

Registrati per leggere il seguito...