Sentenza UE sulla piattaforma Uber: non un servizio di commercio elettronico ma di trasporti. Il servizio di Uber «deve essere considerato parte integrante di un servizio complessivo in cui l’elemento principale è un servizio di trasporto e, di conseguenza, rispondente non alla qualificazione di «servizio della società dell’informazione», ma di «servizio nel settore dei trasporti»

Registrati per leggere il seguito...